Korsun-Cherkassy 1944

Fotoricostruzione di piccolo ospedale di fortuna.

Le seguenti foto sono a carattere storico e non politico
The following pictures are historical and NOT political

La sacca di Korsun-Cherkassy fu uno dei più drammatici episodi avvenuti durante il ripiegamento della linea del fronte orientale nei primi mesi del 1944.
Quando i Sovietici chiusero l'accerchiamento, al suo interno rimasero intrappolati più di 58.000 uomini, tra questi vi erano i soldati della 5. SS-Panzerdivision „Wiking“ e i volontari valloni della SS-Brigade (mot.) „Wallonien“ aggregata alla Wiking.
Per due lunghi mesi le truppe resistettero alla schiacciante superiorità nemica, fino alla rottura della sacca, a metà febbraio.

Questa fotoricostruzione mostra un piccolo ospedale di fortuna, messo in piedi dai reparti paramilitari della DRK e dal corpo medico militare, atto a soccorrere i soldati impegnati a mantenere le posizioni difensive lungo il perimetro della sacca.

Così vicino alla linea del fronte, questo ospedale vedrà passare convalescenti, feriti gravi e soldati da rimettere celermente in sesto per il rientro in prima linea, tutto nel caos più frenetico che respirava la cittadina di Schanderowka, durante quei giorni del 1944.

La produzione è stata interamente curata dal Gruppo di rievocazione storica "2.Kp. Pionier Bataillon", che ha seguito tutte le fasi di studio e ricerca, progettazione e arredamento, dando vita a 4 realtà fondamentali della struttura:


- la Cucina
- il Comando
- il Ricovero
- la Sala Operatoria

Con la partecipazione di Medicina Historica e la sua stupenda attrezzatura medica originale.

 

Entra